Paziente positiva al San Giovanni di Dio, il reparto di Cardiologia assicurerà le urgenze: infarto e impianto pacemaker.




Saranno eseguiti i tamponi a tutti gli operatori sanitari venuti a contatto con la paziente arrivata ieri, 16 marzo, in cardiologia e ai degenti.