Porticciolo San Leone, molo ponente, pavimentazione nuovo impianto di illuminazione, La Mendola



Riparazione del muro paraonde e della scogliera a protezione del molo di ponente, sostituzione della pavimentazione e delle ringhiere danneggiate, realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione del molo di ponente e opere di arredo urbano.
Sono questi i principali interventi, che saranno avviati nei prossimi giorni dall’impresa aggiudicataria dei lavori, in esecuzione al progetto redatto lo scorso mese di novembre dal Genio Civile di Agrigento.

Il progetto, che impegna risorse stanziate dal Governo Musumeci su proposta dell’assessore al ramo Marco Falcone per un importo complessivo di un milione e duecentomila euro, è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenuta al Genio Civile, durante la quale sono intervenuti il sindaco Franco Micciché e il capo del Genio Civile Rino La Mendola.

“Siamo orgogliosi – afferma Rino La Mendola – di offrire ancora una volta il nostro contributo per la riqualificazione del territorio agrigentino, grazie all’impegno e alla professionalità dei funzionari incaricati. Il progetto non si ferma alla riparazione dei danni causati dalle mareggiate che hanno progressivamente aggredito il molo di ponente, ma prevede, entro i limiti delle risorse disponibili, la riqualificazione dell’infrastruttura attraverso la sostituzione della pavimentazione e delle ringhiere ammalorate, la riqualificazione dei blocchi prefabbricati adibiti a servizi igienici e un nuovo impianto di illuminazione che, unitamente alla collocazione di panchine e fioriere, trasformerà il molo di ponente e il piazzale nord in una sorta di belvedere sul porto, dove i cittadini potranno concedersi delle passeggiate di fronte al mare e delle piacevoli soste, fruendo della vista del porto e dei servizi dei chioschi bar della zona”.

“Finalmente si sta concretizzando ciò che volevo per Agrigento – dichiara il sindaco Miccichè – un porticciolo fruibile, una ristrutturazione specialmente del molo di ponente dove le mareggiate hanno creato seri danni alla pavimentazione, ringhiere, impianti elettrici e illuminazione. Appena insediatomi, insieme con Rino La Mendola abbiamo fatti i sopralluoghi e una conferenza di servizi, una settimana dopo il Genio Civile ha definito la progettazione. Ringrazio per l’impegno i tecnici che hanno fatto sì che questo progetto potesse essere realizzato nel giro di poco tempo e ora, a distanza di un anno, finalmente, oggi possiamo parlare dei lavori che inizieranno a breve essendo già stata espletata la gara e aggiudicati i lavori che dovrebbero cominciare nei primi giorni del mese di gennaio. I lavori dovrebbero concludersi entro il mese di maggio. La novità sarà la fruizione del molo di ponente in modo che i cittadini potranno guardare la città come se fossero in mare, a bordo di una barca”.

I lavori sono stati affidati, dal dipartimento regionale Infrastrutture, all’impresa COMAR di Agrigento e dovranno essere completati entro sei mesi. Questo il gruppo di funzionari del Genio Civile impegnati nella fase di progettazione: Francesco Mirabelli (responsabile unico del procedimento), Carmelo Sorce e Salvatore Failla (progettisti), Isidoro Curaba e Carmelo Sedita (collaboratori).