Mercatini dell’usato, garanzia di sostenibilità economica ed ambientale

261

Mercatini dell’usato, garanzia di sostenibilità economica ed ambientale I mercatini dell’usato hanno sempre esercitato un grande fascino presso il pubblico di tutte le età e di qualsiasi estrazione sociale. L’idea che oggetti di svariato genere – libri, giocattoli, vestiario, mobili, elettrodomestici, complementi d’arredo – passando di mano in mano possono conservare praticamente intatta la loro originaria utilità non è certamente nuova e prima del cosiddetto boom economico costituiva prassi usuale nella vita di molte famiglie italiane. Ebbene, questa prassi oggi fa segnare una decisa ripresa ed il settore dell’usato è tra quelli che non conoscono crisi. Lo conferma il successo dei negozi contraddistinti dal marchio Mercatino, diffusi anche in Sicilia e promotori di un’interessante iniziativa con ricadute importanti per l’ambiente e per i cittadini.

Per capire di cosa si tratta Claudia Casa ha intervistato Peppe Coppola e Marco Lucchese, titolari di due negozi rispettivamente ad Erice e Trapani.

Peppe Coppola, Marco Lucchese, mercatino dell’usato, claudia casa, ambiente ok, libri, giocattoli, vestiario, mobili, elettrodomestici, complementi d’arredo, Erice, Trapani, claudia casa