La volpe ”giurgintana”. Di Antonio Vanadia

0
296

La volpe ”giurgintana”. Di Antonio Vanadia
Da alcuni decenni la volpe ha colonizzato i boschi che cingono Agrigento, la Valle dei Templi e l’area della base della Rupe Atenea L’olfatto e l’udito sono in questa specie estremamente sviluppati, attraverso questi sensi la volpe ottiene la maggior parte di informazioni sull’ambiente circostante. Di abitudini notturne e crepuscolari, la volpe è abituata ad accontentarsi di tutto; preda conigli, topi, rane, grossi insetti e non disdegna assolutamente le carcasse di animali, i rifiuti dell’umido, frutta e bacche. Il fatto che la volpe abbandoni s eppur temporaneamente, le sue aree naturali prova che in un ambiente antropizzato trova più facilmente nutrimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here