Il Maggio dei libri, l’assessore alla cultura del comune di Canicattì Katia Ferrauto al microfono di Lavinia Napoli

0
1128


Il Maggio dei libri, l’assessore alla cultura del comune di Canicattì Katia Ferrauto al microfono di Lavinia Napoli
“Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso.”
(Francesco Petrarca)
Ed eccoci nuovamente nel pieno del mese di maggio… e durante questo periodo, oltre al risveglio della natura, sembra che si voglia risvegliare anche la cultura nella città di Canicattì; occorre dire che la cultura, fortunatamente, nel nostro paese non si assopisce mai, sono numerosissime infatti le manifestazioni culturali e molteplici le pubblicazioni di libri durante l’inverno. Inoltre, da quando il 23 Aprile è diventato “Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore” si è pensato di fare di ogni Maggio il mese dei libri con l’obiettivo di dar luce all’importanza della lettura e della riflessione personale, perché, si sa “ogni lettore, quando legge, legge se stesso” (Marcel Proust). Ed oggi, amici, ho incontrato la professoressa Katia Ferrauto per parlare proprio di questa splendida iniziativa canicattinese. Questa iniziativa, ci comunica l’assessore, fa parte del pattern della Biblioteca Nazionale e, come ogni anno, anche la biblioteca del Comune di Canicattì ha aderito con entusiasmo a questa proposta nazionale. All’interno della manifestazione si è cercato di dare spazio ad autori e autrici, attori e attrici, pittori e pittrici, insomma si tratta di cultura a tutto tondo, un evento culturale che abbraccia l’arte in tutte le sue forme, dal
teatro all’arte rappresentativa, dalla letteratura alla musica. Lo scopo fondamentale di questa manifestazione è far conoscere alla cittadinanza canicattinese, e non solo, il genio artistico dei nostri concittadini e degli artisti partecipanti, provenienti anche dall’hinterland.
E quindi, amici, lasciate da parte i cellulari, i tablet, i vostri pc … prendete un libro, ma un libro fatto di carta, con quell’odore che sono un vero libro ha … di buona carta stampata, che profuma di cultura… scegliete un titolo, apritelo e immergetevi nella lettura, riscoprite il piacere di saper leggere… leggete ovunque, sul tram, in sala d’aspetto dal medico, prima di dormire, sull’amaca in campagna, sulla sedia a dondolo, di fronte il tramonto, in riva al mare o sotto un albero … ma ricordate amici: “nessun uomo è un’isola, ogni libro è un mondo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here