Fontanelle, nasce il “Giardino della Legalità”, ascoltiamo Giovanni Lo Iacono, presidente della cooperativa sociale “Rosario Livatino”, l’assessore Marco Vullo e il presidente del comitato “Fontanelle Insieme” Vito Lauricella, 📽video ricevuto da Giovanna Neri



La piazzetta Rosario Livatino a Fontanelle al centro di una serie di azioni di recupero per dare lustro e decoro a questo spazio, per valorizzarlo e renderlo un importante punto di riferimento per l’intera città, trasformandolo nel “Giardino della Legalità”. L’iniziativa è del comitato di quartiere “Fontanelle Insieme” ed ha coinvolto importanti realtà del territorio, prima fra tutte la cooperativa sociale “Rosario Livatino” il cui presidente Giovanni Lo Iacono ha deciso di “spostare” una masso dal terreno confiscato alla mafia e sequestrato proprio da Livatino, che è stata posta ieri al centro della omonima piazzetta. La stele nei prossimi giorni, sarà impreziosita grazie all’opera dell’Accademia di belle arti “Michelangelo”. Presente anche l’Amministrazione Comunale che tra i vari interventi, con gli assessori Marco Vullo, Costantino Ciulla e Roberta Lala. Il progetto di recupero continuerà fino all’8 maggio, data in cui il comitato sta programmando un evento commemorativo dedicato al giudice Livatino, nel quale sarà restituita ufficialmente alla collettività quest’area riqualificata.