“Canti Cuntu e Focu della Sicilia Bella”, venerdì 23 marzo 20 30 Spazio Temenos. Regia e adattamento di Ilaria Bordenca

0
871


“Canti Cuntu e Focu della Sicilia Bella”, venerdì 23 marzo 20 30 Spazio Temenos. Regia e adattamento di Ilaria Bordenca
“Venerdì 23 Marzo ore 20.30 allo Spazio Temenos-Chiesa San Pietro, in via Pirandello Agrigento, l’OpenSpace Theater presenta “Canti, Cuntu e Focu della Sicilia Bella”, regia e adattamento di Ilaria Bordenca, uno Spettacolo-Concerto che spazia dalla Musica al Teatro, al Canto, dal Teatro-Danza all’ Arte Circense: Giocoleria, Contact, Danza con il Fuoco. “Canti, Cuntu e Focu della Sicilia Bella”, e’ lo spettacolo che nel 2016 ha rappresentato, con grande successo, l’Anniversario di “Sicilia in Europa” al Castello di Racconigi in Piemonte. Un connubio di Arti che racconta la Terra di Sicilia e il Popolo di Sicilia come Metafora di un piu’ vasto MacroCosmo, la Sicilia come Metafora dei vari Dilemmi Esistenziali. Un adattamento e un collage dei testi cucito con arte sopraffina.
Questo spettacolo mette in luce i sentimenti contrastanti e dissonanti di Amore ed Odio da parte dei Siciliani verso la Sicilia. Una performance che mette in evidenza un Popolo di Sicilia, che si identifica tra la Malarazza ed un poetico Colapesce, tra chi distrugge la Sicilia e chi ancora con tenacia e consistenza tiene le sue sorti.
Uno Performance intrisa di Antichi Fantasmi Pirandelliani, Personaggi Mitici della Nostra Storia e della Grande Letteratura Internazionale attorniati da Anime Circensi Pieni d’Anima……..Una Spettacolo impastato di Fuoco Sacro di Sicilia e della sua Nera Sacralità, Terra Baciata, Amata e Riamata dal Sole e Offuscata da Mille Ombre………Personaggi che su Note di un Vento Musicale Raccontano Passioni, Valori e Desideri e Gridano l’Ardore di Sicilia. Il Palcoscenico di “Canti Cuntu e Focu della Sicilia Bella” sono generalmente i Luoghi Fisici Storici, Sacri intrisi di un Passato Antico………………Mago Cotrone al femminile, CapoComico della Compagnia degli Scalognati, fa Venir Fuori Tutti i Fantasmi che la Coscienza della Gente Rifiuta…..Re e Regine……il loro Popolo? La Gente……..L’Umanita’. Uno Spettacolo Denuncia Ricco di Bellezza e Amore……………La Sicilia esclusivamente una Metafora dei Conflitti Esistenziali di Ogni Essere Umano e di Ogni Collettività Universale. Racconto di una Sicilia ricca di Desiderio di ritorno alla Bellezza e allo Stupore, alla Dignita’ e alla Forza Autentica dell’Individuo.
Elementi Scenografici sono alcune Sculture e Dipinti dell’Artista Rosa Tirrito.
“Canti, Cuntu e Focu della Sicilia Bella” nasce nel 2015, da un progetto piu’ ampio di spettacolo itinerante, “Girgenti Amuni’”, che prevede un percorso passando in vari punti della citta’ di Agrigento, dalla Cattedrale, fino ad arrivare in fondo Valle dei Templi, al Giardino Kolimbetra, e a cui ha assistito un pubblico proveniente da tutta la Sicilia, e dall’Italia.
Nel 2016 viene richiesto in varie parti della Sicilia, e lo spettacolo prende un’altra forma, prendendo il nome di “Canti, Cuntu e Focu della Sicilia Bella”.
“Canti Cuntu e Focu della Sicilia Bella” con:
Ilaria Bordenca
Fabio Gueli
Graziano Mossuto
Fabrizio Campo
Coro-Cantanti diretto da Ina Infurna: Adriano Miceli, Manuela Sansone, Enza Zambito, Francesco Infurna, Chiara Grilletto, Francesco Nobile, Asia Agro’, Alessia Peritore, Simona Scibetta, Alida Pedalino, Alison Nicoletti”
Di Camillo Bosio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here