“Bilancio dei primi due mesi di attività del 2020” Franco Miccichè, Sindaco di Agrigento



Come avviene per ogni amministrazione che si rispetti, alla fine dell’anno è giusto fare il bilancio dell’attività svolta. Ed è quello che intendiamo fare oggi, anche se nel nostro caso si tratta solo di due mesi di attività. Solo il 21 ottobre scorso, infatti, sono stato proclamato Sindaco di Agrigento e il 29 ottobre ho assegnato le deleghe assessoriali.

Quindi ad oggi sono appena due mesi di reale attività. Ma riteniamo di avere intrapreso un percorso virtuoso che ci ha portato a lavorare bene ed è giusto che i cittadini sappiano quello che abbiamo fatto. Alcune cose sono state molto visibili, come le luminarie, il verde pubblico e gli alberi di Natale. Altre si vedono meno, ma non per questo sono meno importanti, anzi, probabilmente lo sono ancora di più.
Comincio quindi ricordando la squadra degli Assessori composta da Aurelio Trupia, Gianni Tuttolomondo, Roberta Lala, Franco Picarella, Marco Vullo, Nino Costanza Scinta, Giovanni Vaccaro, Gerlando Principato e Costantino Ciulla, che mi ha collaborato in stretta sinergia ed armonia, e che singolarmente hanno dimostrato capacità, professionalità e spirito di sacrificio.
Molto visibili in questo periodo di feste sono state le luminarie, gli alberi di Natale, e non ultimo il concerto di Capodanno, organizzato da Francesco Bellomo e Gaetano Aronica , trasmesso in streaming e nelle TV locali dal Teatro Pirandello, mestamente vuoto, perché nonostante il periodo particolarmente difficile per via della pandemia, si è voluto dare un segnale di speranza e di normalità, nell’attesa che ognuno di noi possa riacquistare la libertà perduta.
L’assessore Costantino Ciulla non si è mai risparmiato e ha sopportato le mie continue sollecitazioni per dare un segno del Natale in tutti i quartieri, comprese le periferie. Ma questo non gli ha impedito di occuparsi anche di altri settori a lui delegati come lo sport. Si è fatto promotore di incontri con alcune società sportive per parlare di strutture sportive. E’ stato fatto un inventario delle strutture sportive della città per rilevarne le criticità, le disfunzioni, verificare lo stato di affidamento, gestione e non solo.
L’assessore Giovanni Vaccaro che si è subito occupato del censimento di aiuole e ville comunali. Quasi la totalità delle aiuole affidate ai privati erano in scadenza o scadute e molte di esse versavano in stato d’abbandono. Sono state riprese e riassegnate, dopo una valutazione del progetto. Anche le ville comunali erano chiuse, se non in abbandono come Villa Arancio o con pericolo per la pubblica incolumità, come Villa Montana. Per la prima, attraverso un inter che prevede la pulizia, la sistemazione delle ringhiere, la messa in sicurezza dell’impianto illuminazione, si sta provvedendo alla riapertura. La seconda è stata riaperta dopo aver eliminato il pericolo. Ha iniziato anche un programma di potatura che ha coinvolto e interessato zone che non venivano attenzionate da decenni, vedi il viale della Vittoria, via Dante, o il Villaggio Peruzzo.
Attenzione particolare è stata (è sarà) dedicata alla solidarietà, concetto che vuole abbracciare tanti aspetti, nuova e vecchia povertà, disagio sociale e psicologico, e nella convinzione che nessuno deve rimanere indietro specialmente in questo periodo, voglio ringraziare l’Assessore alla Solidarietà Sociale Marco Vullo, il quale è riuscito a sbloccare dei finanziamenti che ci hanno consentito di pagare i buoni per aiutare quasi 500 famiglia ad avere un Natale decoroso. Abbiamo avviato anche una collaborazione con tutte le associazioni che si occupano di volontariato e con loro abbiamo raggiunto quante più persone che vivono in stato di disagio. Con l’assessore Picarella è stata anche attivato oltre alla spesa sospesa, anche il regalo sospeso grazie al quale sono stati distribuiti centinaia di giochi per i bambini più poveri. E a proposito dei problemi domestici, con l’assessore Lala abbiamo attivato un protocollo di intesa con il Centro Antiviolenza sulle donne e videoconferenze informative e di sensibilizzazione con vari istituti scolastici sul tema ed è stato creato anche il progetto “Agrigento solidale” per l’ascolto telefonico dei positivi al Covid-19 con psicologhe volontarie.
L’assessore Lala si sta anche impegnando in favore degli animali d’affezione, con lavoratori in esecuzione esterna per microchippare, attraverso l’Asp, i cani anche fuori dal termine, al fine di far rientrare tutti nella legalità e contrastare l’abbandono. In itinere c’è la presentazione di un progetto per aprire il canile comunale e una clinica veterinaria.
L’assessore Tuttolomondo si è concentrato sulla disabilità e ha lavorato all’Istituzione del “tavolo tecnico di concertazione sul tema barriere architettoniche” con gli enti del terzo settore che si occupano di disabili (Unione dei Ciechi e Ipovedenti, Nuove Ali, Caritas Diocesana, Coopculture, TTT- Tierra, Techo, Trabajo; VitAutismo e CAPP Cooperativa Sociale). Ha anche avviato una campagna di sensibilizzazione, concertata in seno al tavolo tecnico, sul rispetto e corretto uso dei parcheggi riservati ai disabili, attraverso la realizzazione e produzione di apposita cartellonistica e video spot per tv e social network. Di concerto con il comando della Polizia locale si è proceduto all’incremento di 31 stalli riservati ai disabili su luoghi nevralgici del territorio cittadino. Ed ha avviato anche una Interlocuzione con il Prof. Paolo Dalla Sega (Università Cattolica Sacro Cuore di Milano) al fine di realizzare una progettazione specifica a valere sul “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare” (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti). Originale l’avvio delle attività preliminari con i responsabili degli uffici per la predisposizione degli atti necessari alla redazione del P.E.B.A. (Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche) del comune di Agrigento (piano che si sarebbe dovuto realizzare nel 1986) e la collaborazione con l’associazione “Micromobilità Agrigento” per la realizzazione di colonnine di ricarica totalmente eco sostenibili, coinvolgendo anche gli studenti della facoltà di Ingegneria dell’Università agli studi di Palermo.
Con l’assessore Picarella ci siamo occupati soprattutto di attività produttive e di turismo. Dal giorno dell’insediamento è stata riscontrato la necessità di una riorganizzazione dei mercati rionali. In un periodo difficile come quello attuale, mettere nelle condizioni gli operatori di svolgere al meglio il proprio lavoro è fondamentale per fare andare avanti tutti. Piazza del Vespro dove si svolge il mercato del lunedì, sarà interessato nei prossimi giorni da lavori di riqualificazione, per tale motivo abbiamo individuato una zona alternativa che sarà meglio organizzata e non sarà necessario sospenderlo. Il mercato del martedì e del venerdì sarà interessato a rifunzionalizzazione. Per il turismo, si sta predisponendo un regolamento volto a tutelare l’immagine del centro storico della città, salvaguardandone le peculiarità e considerandolo base per lo sviluppo commerciale e turistico della città e al tempo stesso migliorare la qualità della vita dei residenti e valorizzare le attività commerciali ed artigianali presenti. E’ stata anche avviata la procedura di costituzione della consulta del turismo che avrà il compito di coinvolgere gli operatori alla costruzione della destinazione turistica investendo gli introiti della imposta di soggiorno.
Ci stiamo occupando anche dei grandi problemi come quello dei rifiuti e dell’acqua. Con il vicesindaco Trupia abbiamo verificato il contratto dei rifiuti, ravvisando alcune criticità che abbiamo rappresentato alle ditte al fine di migliorare il servizio. Nel frattempo avviamo avviato una campagna contro gli incivili con 3 squadre di vigili urbani che controllano il territorio elevando multe ai trasgressori. Stiamo anche lavorando alla installazione di videocamere in punti nevralgici ed a breve sposteremo il centro di raccolta da piazza Ugo La Malfa alla zona industriale Asi. A breve partirà una campagna di sensibilizzazione ed informazione su come migliorare la raccolta differenziata. Un altro grande tema affrontato è quello dell’acqua. E’ bene ribadirlo, questa amministrazione è per l’acqua pubblica. Come amministrazione ci inseriamo in un percorso giunto al termine, ma non per questo non diremo la nostra per il bene del Comune e dei cittadini. Abbiamo anche, con grosse difficoltà, approvato il bilancio preventivo 2020/2022. Un bilancio asfittico, capace alla meno peggio a far fronte alle esigenze correnti dove emerge prepotentemente l’alta percentuale di evasione. Legati al bilancio anche il patrimonio immobiliare, che è stato censito nella speranza di poterlo mettere a reddito, attenzione particolare è stata posta alla convenzione, ad oggi ancora non stipulata, che dovrà regolamentare i rapporti con lo IACP per gli immobili che nel 2007 sono transitati dallo Stato ai Comuni e che ad oggi sono gestiti dallo IACP di Agrigento appunto senza alcuna convenzione. Ma c’è da tenere d’occhio sempre la situazione degli affari legali dove ci sono tantissimi contenziosi ancora da risolvere e che spesso si traducono in debiti fuori bilancio.
Con l’assessore Nino Costanza Scinta si sono portati avanti le misure previste da Agenda Urbana, si sono avviate interlocuzione con i dirigenti della TUA al fine di migliorare il servizio, e con il Demanio Marittimo al fine di redigere il PUDM. Si è fatto un sopralluogo negli edifici scolastici comunali per capire le criticità, controlli e ispezione con la Gestione Commissariale di Girgenti Acque per problematiche inerenti il Villaggio Mosè e la zona costiera di San leone.
Con l’assessore Gerlando Principato abbiamo avviato il potenziamento del servizio telematico per il rilascio delle autorizzazioni tecniche, la Mappatura delle condizioni di sicurezza e degli arredi e sistemi di istruzione degli edifici scolastici di competenza del comune. L’Analisi costi utenze (luce, gas etc) a carico del comune.
Ma un aspetto molto delicato è certamente quello della Ricognizione del parco progetti comunale: progetti realizzati definitivi, esecutivi, mai presentati ai vari enti per il relativo finanziamento. Ricognizione e verifica dello stato di avanzamento delle procedure di finanziamento legate a progetti presentati.
Abbiamo tenuto una prima Riunione del Coordinamento ufficio di progettazione europea per una analisi dei bandi e la predisposizione del cronoprogramma dall’adesione al collaudo dei lavori. Molto clamore ha destato anche la redazione Paesc finalizzata allo sblocco di tre progetti di Efficientamento energetico delle scuole Esseneto, Castagnolo e Garibaldi e all’accesso a nuovi finanziamenti su efficientamento energetico.
Nel frattempo si lavora anche al reperimento di fondi e ad avviare lavori anche in partecipazione con altre Istituzioni, come ad esempio la sistemazione del porticciolo di San Leone con il Genio Civile , l’avere ottenuto un finanziamento dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, a valere sul bando “Italia City Branding 2020” di 900 mila euro per la progettazione della trasformazione del porticciolo e dell’intera fascia del Lungomare , la richiesta, con esito positivo alla Protezione Civile Regionale di un finanziamento di €. 200.000,00 euro per interventi urgenti per la regimentazione delle acque meteoriche in somma urgenza (caditoie e valloni).
Quanto elencato è solo un piccolo sunto del grande lavoro che io e la mia giunta stiamo svolgendo in questi due mesi di attività, ma che è anche il preludio a cose molto più grandi e importanti che vorremo realizzare nei prossimi mesi e anni, e sempre nell’interesse della città e degli agrigentini. Franco Miccichè Sindaco di Agrigento
Agrigento 07 01-2021