Azienda veneta regala box-triage per i tamponi



Sono state tante e a vario titolo le iniziative di solidarietà a sostegno al Sistema sanitario regionale e più diffusamente a chi quotidianamente si trova impegnato in prima linea negli ospedali. A quanti hanno mostrato vicinanza, in questo momento difficile per la Sicilia, è giunto da subito il ringraziamento del governo Musumeci.

Oggi, nello specifico, al Policlinico ‘Giaccone’ di Palermo è stato installato un box-triage per effettuare i tamponi per il Covid-19 che consente di eliminare il contatto tra il personale sanitario e i pazienti sospettati di positività al virus. La struttura, donata al Policlinico di Palermo, è stata ideata da una azienda della provincia di Padova specializzata in refrigerazione industriale che ha riconvertito una propria linea di produzione in questa apparecchiatura battezzata ‘SalvaItalia’.

In pratica il medico, all’interno del box cabina, indossa dei guanti in lattice che sporgono dai fori realizzati lungo una parete a vetri, quindi effettua il prelievo del campione al paziente che resta all’esterno della cabina. Per l’uso successivo,  sarà sufficiente sanificare i guanti. Al momento, quello installato al Policlinico di Palermo, è l’unico ad essere impiegato in Sicilia.

Nei giorni scorsi, invece, un’azienda meccatronica con sede a Partinico ha donato quasi novantamila mascherine monouso di tipo chirurgico al dipartimento della Protezione civile della Regione Siciliana per la distribuzione agli ospedali e alle Forze dell’ordine che operano nell’Isola. Tutti i progetti frutto delle donazioni e le azioni di solidarietà sono stati concertati con le varie Aziende ospedaliere, o con le Asp, e comunque sotto la supervisione della Regione Siciliana.