Angelo Sferrazza e il suo amore per l’arte drammatica. Di Lavinia Napoli

0
1435

Angelo Sferrazza e il suo amore per l’arte drammatica. Di Lavinia Napoli

Cari amici di “In3Minuti”, oggi abbiamo incontrato Angelo Maria Sferrazza, un giovane canicattinese che ha voluto inseguire un sogno: diventare attore!
La sua passione per il cinema e per la televisione lo porta, dopo il diploma, allo studio dell’arte drammatica; infatti si qualifica al corso per attori di prosa presso lo “Stabile Nisseno” di Caltanissetta e si appassiona ed impara il metodo Stanislavskij-Strasberg, tale metodo si basa sull’approfondimento psicologico del personaggio e sulla ricerca di affinità tra il mondo interiore del personaggio e quello dell’attore, si basa dunque sulla esternazione delle emozioni interiori attraverso la loro interpretazione a livello intimo. Successivamente Angelo partecipa ad alcuni stage, primo fra i quali quello intensivo sulla recitazione “La formula” diretto dall’attore italo-inglese Vincent Riotta.
Da Canicattì si sposta a Roma, dove attualmente vive, ma , durante la nostra chiacchierata, ammette di voler far tesoro di ciò che sta imparando oltre lo Stretto per poter un giorno ritornare nella sua terra.
Tra i film a cui ha partecipato ricordiamo: La scomparsa di Patò, girato nel 2010 per la regia di Rocco Mortelliti, Pagate Fratelli, girato nel 2012 per la regia di Salvatore Bonaffini, Presto farà giorno, girato nel 2014 per la regia di Giuseppe Ferlito. Il suo esordio televisivo avviene nel 2014 con la miniserie tv Il commissario Rex su Rai Due, per la regia dei Manetti Bros.
Nel 2015 arriva il momento tanto atteso da ogni attore: il primo film da protagonista. Così Angelo Sferrazza interpreta la pellicola dal titolo Un Santo senza parole per la regia di Tony Gangitano. Nel 2017, invece, è protagonista di una puntata nella mini serie di Rai Fiction dal titolo Fuori dal nido, per la regia di Giacomo Frignani. Ad oggi moltissime le speranze e numerosi i progetti, Angelo infatti ci ha svelato che il suo “The audition” per la regia di Luca Guerini è stato selezionato, fra tantissimi, per far parte dei cortometraggi 2018 nel sito Rai del Festival Tulipani di Seta Nera. Non ci resta che augurare ad Angelo una splendida carriera cinematografica e televisiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here