Focus povertà, oggi abbiamo contattato Valerio Landri Caritas Diocesana, Anna Marino, Volontari di Strada e Gerlando Riolo Assessore Comune Agrigento VIDEO🎥



Focus povertà i numeri dell’emergenza, di Roberta Zicari
Oggi abbiamo contattato telefonicamente Focus povertà, oggi abbiamo contattato Valerio Landri Caritas Diocesana, Anna Marino, Volontari di Strada e Gerlando Riolo Assessore Comune Agrigento per fare il punto sull’emergenza povertà ad Agrigento in tempo di Coronavirus.
Valerio Landri ci dice che la Caritas diocesana in provincia di Agrigento assistono circa 2600 persone . A queste vanno aggiunte le persone assistite direttamente dalle parrocchie, stimate in diverse migliaia.
Parliamo dell’ordinario, sottolinea, perché a causa del fenomeno Coronavirus stanno aumentando le richieste di aiuto, non solo da parte dei privati ma anche da parte dei Comuni che chiedono alla Caritas di farsi carico dei nuovi poveri. Al momento la situazione viene fronteggiata con i fondi dell’8 per mille, anche la Caritas italiana sta dando un piccolo contributo ed il Vescovo ha fatto richiesta alla Conferenza Episcopale per fondi straordinari. Negli ultimi 10 giorni , aggiunge, già 14 Caritas Parrocchiali ci hanno chiesto aiuto per una spesa di circa 20 mila euro . Per i prossimi mesi, penso che potremmo provare a muoverci utilizzando un “ buono spesa” così da poter conoscere l’entità del contributo erogato , l’identità di chi lo sta ricevendo e soddisfare le reali necessità del nucleo familiare che non sono tutte uguali ed assolvibili con un pacco spesa standard. Anche le nostre mense continuano la loro attività nel rispetto dei parametri di legge.
Anna Marino dei volontari di strada ci dice che l volontari di strada assistono nell’ordinario circa 250 famiglie, adesso, causa Coronavirus, sono già arrivate più di un centinaio di richieste di assistenza ulteriori. Anna Marino dice di essere molto preoccupata perché molte attività commerciali sono prossime al collasso e quindi teme un incremento esponenziale delle richieste di aiuto che già tra ordinario e straordinario sono circa 400. Se avessi abbastanza fondi, dichiara, potrei trasferire l’elenco delle famiglie che assisto direttamente ai supermercati, previo accordo ovviamente, e lasciare la spesa pagata direttamente al supermercato. In questo modo potrei garantire un servizio più smart ed efficace e con minori problemi di contatto e logistici di spostamenti. Io posso trasferire al supermercato l’elenco dei beneficiari via mail ed i soldi con bonifico. Ammettendo 30 euro a famiglia per una spesa settimanale, attualmente servirebbero circa 12mila euro a settimana per 400 famiglie.
Il Comune di Agrigento darà maggiori notizie la prossima settimana, intanto si sta organizzando partendo dalla ricerca di fondi e di derrate alimentari. Al telefono l’Assessore Riolo ci anticipa che stanno per chiedere alla Regione la liberalizzazione dei fondi già stanziati per altri progetti al fine di utilizzarli come misure di sostegno per le conseguenze del Coronavirus, ed il Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto , mediante post facebook, dice : “chi vuole dare una mano d’aiuto o fornire alimenti e altri beni di prima necessità può contattare il Centro Operativo Comunale al numero 0922.590468”
Il Comune di Agrigento ha generalmente assistito circa 600 persone quando ha aperto bandi come i cantieri lavoro o il reddito di inclusione, adesso però i numeri potrebbero aumentare esponenzialmente. Prima di attivare un numero dedicato alle segnalazioni di richieste di aiuto, dice Riolo , Vogliamo avere la certezza di avere i magazzini pieni o di poter contare su fondi regionali o statali o della protezione civile. Non vogliamo entrare in competizione con le associazioni di volontariato, che anzi ringrazio per il lavoro svolto, ma potenziare l’istituzione Comunale al fine di poter autonomamente dare risposte a quante più persone possibili.
Ad Agrigento non c’è un osservatorio permanente contro la povertà.
Nel frattempo segnaliamo l’iniziativa della Regione Basilicata, dove il governo regionale ha stanziato 2,5 milioni di euro che serviranno a finanziare una social card dedicata esclusivamente a quanti soffrono – perché senza alcun sostegno – questo periodo di crisi. Questa misura passa attraverso le amministrazioni comunali.
Mentre a Milano grazie alla collaborazione tra l’Assessorato alle Politiche sociali e abitative, gli uffici della Food policy e la Protezione civile del Comune di Milano, Banco alimentare, Caritas Ambrosiana, Fondazione Cariplo, Programma QuBì – La ricetta contro la povertĂ  infantile, Coop Lombardia, Milano Ristorazione e AMAT, stanno nascendo sette hub temporanei per la consegna della spesa a domicilio per le famiglie meno abbienti.

Associazione Volontari di Strada Onlus
Viale della Vittoria, 313
92100 Agrigento
Codice IBAN: IT22Y0200816600000102808340
Cellulare:329/4155467
Telefono fisso:0922/664597

Caritas Diocesana Agrigento
tel. 0922.490043 – fax 0922.490024

Telefoni C.O.C. (Centro Operativo Comunale) Protezione Civile: 0922 590516 – 0922 590468 – 0922 590460